il valore del pip

Ora sappiamo che il mercato forex è il più grande mercato del mondo e che il broker o l’istituzione che usiamo per fare trading ottiene le quotazioni in tempo reale da un feed centralizzato o dal sistema Interbank.

Come sono fatte le quotazioni?

Come abbiamo già menzionato le valute sono scambiate in coppie e ad ognuna le è assegnata una sigla. Per lo yen giapponese è JPY, per la sterlina inglese è GBP, per l’euro è EUR e per il franco svizzero è CHF e così via.

In tal modo EUR/USD sarà la coppia euro/dollaro, GBPUSD sarà sterlina/dollaro americano e USDCHF sarà dollaro americano/franco svizzero, eccetera. Possiamo osservare che il dollaro è quasi sempre quotato prima con poche eccezioni quali la sterlina, l’euro, il dollaro australiano e il dollaro neozelandese.

La prima valuta è viene chiamata valuta base, la seconda valuta quotata. Diamo un’occhiata ad alcuni esempi.

Simbolo Coppia di Valute
EUR / USD  Euro / Dollaro USA
USD / JPY Dollaro USA / Yen Giapponese
GBP / USD Pound Britannico / Dollaro USA
USD / CHF Dollaro USA / Franco Svizzero

Se osserviamo le quotazioni noteremo che sono due numeri. Il primo numero è chiamato BID e il secondo ASK.

Prendiamo per esempio la quotazione EURUSD = 1.0680 / 1.0685. Il primo numero 1.0680 è il prezzo bid al quale i traders possono comprare euro contro dollari americani. Il secondo numero 1.0685 è il prezzo ask al quale i traders possono vendere euro contro dollari americani.

Notiamo che esiste una lieve differenza tra il prezzo bid e il prezzo ask. Questo è lo spread e corrisponde al guadagno del broker.

LEGGI PURE
GRAFICI DEI MERCATI FINANZIARI FOREX

Per continuare l’esempio con la quotazione EURUSD = 1.0680/1.0685, il prezzo bid 1.0680 significa che 1 Euro = 1.0680 dollari americani.

Che cos’è un pip e come si calcola?

Il più piccolo incremento di valuta è il PIP. Se EURUSD si muove da 1.0680 a 1.0681 questo è un pip.

Il pip è la più piccola cifra decimale di una quotazione. Poiché ogni valuta ha il suo proprio valore è necessario calcolare il valore di un pip per quella particolare valuta. Possiamo anche voler calcolare una costante per convertire il tutto in dollari americani, magari perché l’account che abbiamo è in dollari USA.

Nelle valute dove il dollaro USA è quotato prima, il calcolo potrebbe essere così:

USDJPY = 116.73 (da notare che USDJPY ha solo due cifre decimali, mentre la maggioranza quattro)

Nel caso del JPY, 1 pip potrebbe essere 0.01 quindi:

USDJPY: (0.01 diviso per il tasso di cambio = valore del pip) 0.01/116.73 = 0.0000856;
USDCHF: (0.0001 diviso per il tasso di cambio = valore del pip) allora 0.0001/1.4840 = 0.0000673;
USDCAD: (0.0001 diviso per il tasso di cambio = valore del pip) allora 0.0001/1.5223 = 0.0001522;

Nel caso in cui il dollaro USA non sia quotato per primo e volessimo ottenere il suo valore dovremmo aggiungere un ulteriore passo.

EURUSD: (0.0001 diviso per il tasso di cambio = valore del pip) così 0.0001/0.9887 = EUR 0.0001011

ma se noi vogliamo ottenere il dollaro USA allora dobbiamo aggiungere un altro piccolo calcolo

EUR * tasso di cambio così abbiamo 0.0001011 * 0.9887 = 0.0000999 che arrotondato fa 0.0001

GBP/USD: (0.0001 diviso per il tasso di cambio = valore del pip) allora 0.0001/1.5506 = GBP 0.0000644

ma se noi vogliamo il dollaro USA dobbiamo aggiungere un altro piccolo passo

LEGGI PURE
Come evitare i falsi segnali nel Trading Online

GBP * tasso di cambio quindi 0.0000644 * 1.5506 = 0.0000998 arrotondato 0.0001

E così via.

Non vi spaventate: è tutto fatto automaticamente dal nostro broker forex di fiducia ma è comunque un bene saperle queste cose.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO