falsi segnali trading online

Abbiamo ribadito molte volte che il trading online è da considerare come una professione non come un gioco d’azzardo; quindi se “puntiamo” al rialzo o al ribasso su un cross o azione senza una adeguata strategia e adeguate conoscenze tecniche, stiamo semplicemente sfidando la fortuna alla pari di una giornata al Casinò. Ovviamente questa è la migliore tecnica per perdere tutto il nostro denaro in breve tempo e trovarci fuori dal mercato.

Se vogliamo guadagnare davvero con il trading online è necessario trovare e studiare una adeguata strategia di trading, abbinarla al giusto mercato e soprattutto imparare a filtrare gli inevitabili falsi segnali che si creano sul grafico.

Vediamo alcuni semplici consigli che ti permetteranno di filtrare gran parte dei falsi segnali, prima però permettimi di invitarti ad iscriverti alla nostra Newsletter gratuita per ricevere in anteprima tutte le novità di ForexFacile.net.

L'iscrizione è gratuita e riceverai il link per scaricare i contenuti direttamente nella tua email.

 

Cosa sono i falsi segnali nel Trading Online

I principi di Analisi Tecnica servono a fornirci e comprendere quante più informazioni possibili sul movimento passato del prezzo al fine di poterne prevedere l’andamento futuro.

Studiare un grafico alla ricerca dei vari pattern di prezzo può sembrare un’attività piuttosto complessa, ma realmente la parte difficile è distinguere i veri segnali di ingresso rispetto a quelli falsi che ci inducono ad entrare nel mercato quando le probabilità non sono realmente dalla nostra parte anche se sembrano esserlo.

I falsi segnali nel trading si verificano soprattutto nei mercati caratterizzati da una forte volatilità o in prossimità di importanti notizie macro economiche. Questi particolari momenti del mercato possono rompere momentaneamente alcuni supporti o resistenze oppure addirittura invertire il trend di un mercato per un breve periodo creando un vero e proprio momento di panico tra i soggetti attivi del mercato.

LEGGI PURE
Strategia Scalping Keltner Channel con Indicatore MT4 gratuito

Ti ricordo quando inizi la tua giornata di trading devi sempre verificare le statistiche sulla volatilità dal sito Mataf e il calendario economico per vedere se ci sono imminenti notizie.

Come individuare i falsi segnali

Ci sono diversi modi di individuare i potenziali falsi segnali nel trading ma i principali strumenti utilizzati dai Trader professionisti sono: l’analisi del Volume e l’utilizzo di almeno due indicatori dello stesso parametro.

Analizzare il volume ci permette di capire quali sono i volumi di scambio effettuati in una data sessione di trading; quando ci troviamo di fronte a forti volumi di scambio solitamente abbiamo anche forti movimenti di prezzo, quando invece i movimenti non sono supportati da forti capitali, i movimenti di prezzo tendono a diminuire.

E’ importante quindi cercare di individuare sempre se ci sono divergenze tra i volumi e i movimenti del prezzo.

Ad esempio, guardate la seguente immagine in cui abbiamo inserito solamente l’indicatore “Volumes” compreso di default su Metatrader 4:

falsi segnali divergenza volumi
clicca per ingrandire

Nell’immagine vediamo l’andamento dell’EUR/USD sul grafico a 5m in cui si denotano due diverse divergenze contrassegnate dalle linee rosse e blu.

Nella prima divergenza (linea blu) il prezzo sta scendendo ma i volumi tendono a salire facendo intuire che a breve vi potrebbe essere un forte movimento contrario all’attuale andamento del prezzo.

Subito dopo, come previsto dalla divergenza blu abbiamo il forte movimento al rialzo caratterizzato da un picco dei volumi che però stavolta iniziano a scendere facendoci ancora una volta immaginare che il movimento al rialzo non perdurerà a lungo (divergenza con linea rossa).

Ma come utilizzare i volumi nella scelta della nostra strategia di trading?

Cerchiamo di ragionare per un momento come se ci trovassimo di fronte al grafico in tempo reale:

LEGGI PURE
Stop Loss: La guida completa all'utilizzo

Prendiamo come esempio la divergenza contrassegnata dalla linea blu; mentre stiamo guardando in tempo reale il nostro grafico e ci troviamo proprio nel momento in cui ancora i prezzi stanno scendendo, non sappiamo ancora (ovviamente) come si muoveranno prezzo e volumi.

Ecco la stessa immagine di prima tagliata in maniera tale da simulare il grafico in tempo reale:

divergenza volumi 1In questo esatto momento, un occhio inesperto potrebbe pensare che ci troviamo di fronte ad un consolidato trend ribassista quindi potremmo optare per una strategia di tipo Trend Following cercando di guadagnare seguendo il movimento del Trend.

Analizzando anche i volumi e accorgendoci che in questo momento è in atto una chiara divergenza tra il movimento del prezzo e l’andamento dei volumi, dovremmo guardarci bene dal scegliere una strategia di tipo Trend Following, infatti come abbiamo visto prima nell’immagine completa il movimento si inverte subito dopo con un forte impulso rialzista anticipato appunto dalla divergenza.

Ecco come avvengono i falsi segnali nel trading online; se avessimo aperto una posizione di vendita al ribasso avremmo di sicuro chiuso in perdita il nostro Trade.

Stesso discorso per la successiva divergenza contrassegnata dalla linea rossa: il prezzo sembra aver invertito al rialzo ma i volumi tendono a diminuire infatti poco dopo abbiamo un repentino crollo del prezzo con successiva fase di consolidamento.

Ricorda: i Volumi devono sempre Rispecchiare i movimenti di Prezzo, se non lo fanno il rischio di falsi segnali è molto alto

Un’altra tecnica molto usata dai Traders professionisti è quella di utilizzare in abbinamento due indicatori che abbiano la stessa funzione.

Ad esempio un abbinamento molto utilizzato è quello delle Bande di Bollinger insieme all’Indice di Forza Relativa o RSI visto che entrambi indicano le zone di ipervenduto e ipercomprato del prezzo.

LEGGI PURE
La teoria di Dow: Il primo passo per un Trader

Se in un dato momento entrambi gli indicatori indicano lo stesso segnale e i volumi confermano l’andamento del prezzo, probabilmente il segnale è da ritenersi attendibile, mentre se abbiamo una divergenza tra i due indicatori invece probabilmente siamo in presenza di falsi segnali

Vediamo ad esempio lo stesso grafico di prima con le divergenze in cui abbiamo aggiunto le Bande di Bollinger e l’RSI, togliendo l’indicatore del volume visto che sappiamo già della divergenza in atto:

falsi segnali rsi
clicca per ingrandire

Abbiamo cerchiato i momenti in cui il prezzo tocca le bande di bollinger superiori e inferiori quindi teoricamente ci troviamo rispettivamente in ipercomprato e ipervenduto ma l’indicatore RSI non conferma questa tesi visto che il prezzo non raggiunge il livello 70 per l’ipercomprato e il livello 30 per l’ipervenduto.

Questo è normale visto che, come dimostrato in precedenza, siamo di fronte a due chiari falsi segnali di trading che se non corretteremente individuati e interpretati ci avrebbero inevitabilmente condotto verso una sbagliata strategia.

Un ultimo consiglio…

Nonostante queste tecniche possono aiutarti a diminuire di molto i falsi segnali, ricorda che senza un’adeguata strategia di money management, nulla potrà evitare l’inevitabile bancarotta di coloro i quali credono di praticare il Trading online alla pari di un Casinò!

Mi sento quindi di consigliarti la lettura di questi due articoli:

Ricorda infine di opeare sempre in DEMO prima di investire il tuo denaro, se non hai ancora un conto demo attivo aprine uno su Markets.com, potrai operare senza rischi con un conto DEMO gratuito di 100.000€ e riceverai 25€ senza deposito iniziale richiesto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO