Come leggere il Cot (Commitments of Traders)

come leggere i cot

Assodato che nessun indicatore di analisi tecnica ha una reale efficacia se non è supportato da forze reali che muovono i mercati, esaminiamo cosa descrive il Cot Index. Durante le transazioni si confrontano due forze principali: la domanda e l’offerta di un dato strumento finanziario.

LEGGI PURE: Grafici CoT (Commitments of Traders) 

L’analisi dei Cot espone le posizioni di tutti i traders a tal punto che possiamo sapere come “pensano” e come stanno preparando le strategie sul lato della domanda e dell’offerta.

Le regole di base dell’analisi dei Cot sono le seguenti:

Seguire i Commercial e i Non-Commercial, mai gli Small Trader compresi nella categoria dei non Reportable Position.

I Commercial, ovvero gli istituzionali, dominano le contrattazioni, hanno maggiore potenza e molto spesso con l’ausilio degli analisti determinano il sentiment delle negoziazioni.

I Commercial preparano la posizione rialzista o ribassista con molto anticipo rispetto al punto d’inversione del mercato.

I Non-Commercial, quali fondi comuni, fondi pensione, hedge fund, assumono posizioni in trend ed entrano quando la tendenza è ben definita. La loro operatività è fondata su un uso di sistemi di “trend following”, in più, quando un gestore si trova “sotto” come rendimento rispetto al suo target, tende ad aumentare il rischio con leveraggi sostenuti per recuperare.

La massa, ovvero gli Small Traders entra nella parte finale di un’ euforia o di panic selling accodandosi ai fondi e spesso è preda della rapida inversione di “marcia”, su cui i Commercial hanno costruito in precedenza la loro tattica.

Riassumendo, queste sono le situazioni tipiche:

Se gli Small Trader sono lunghi e i Commercial sono short, gli Small Traders sono sul punto di perdere dei soldi perchè il mercato andrà nella direzione voluta dai Commercial.

LEGGI PURE
Guida all'Installazione Indicatori Metatrader 4

Sui massimi di un titolo azionario o di un rapporto di cambio, gli Small Traders saranno portati a coprire le posizioni long vendendo, scattano poi gli stop loss dando inizio alla fase discendente.

Se i Non-Commercial sono in posizione long, generalmente siamo a circa metà del trend rialzista, e c’è ancora spazio per “allunghi” ulteriori.

Se i Non-Commercial sono in posizione long ed anche gli Small Traders sono in acquisto ci troviamo nella fase dell’euforia, ovvero la fase terminale del trend rialzista.

Se i Non-Commercial sono in posizione short ed anche gli Small Traders incrementano le posizioni corte, e allo stesso tempo i Commercial riducono i trades in acquisto siamo nella fase finale del ribasso.

Rispondi