money management

La gestione del proprio capitale dedicato al trading online è uno degli aspetti più importanti ma anche maggiormente trascurato dai piccoli investitori; infatti è statisticamente provato che oltre il 95% dei nuovi piccoli investitori perdono tutto il loro capitale entro il primo anno di attività.

Questo accade proprio perché la maggior parte di coloro che si avvicinano al trading online cercano solamente di imparare le migliori strategie di trading o i pattern più affidabili piuttosto che abbinare strategie e pattern ad un buon Money Management.

Il Money Management è l’unica ancora di salvezza contro la perdita totale del nostro capitale; non mi stancherò mai di ripetere che nonostante la migliore strategia di trading sarà la corretta gestione del capitale a farci sopravvivere come Trader e nel tempo a farci guadagnare; dobbiamo quindi imparare a gestire in maniera ottimale il nostro denaro.

Vediamo adesso quali sono i 2 fattori del Money Management che dobbiamo imparare a saper valutare prima di aprire un Trade.

La Percentuale di Rischio

Esiste una strategia molto semplice e conservativa, utilizzata anche da veri professionisti del trading online e consiste nell’investire tra il 2% e il 5% del nostro capitale in ogni Trade.

Esempio:

Abbiamo aperto un conto presso Markets e abbiamo versato 100€ per iniziare.

Abbiamo quindi un capitale totale di 125€ grazie al bonus di benvenuto che il Broker Markets offre ai nuovi clienti.

Secondo la regola di Money Management descritta sopra, il nostro investimento massimo non deve superare un importo compreso tra il 2% e il 5% di 125€.

LEGGI PURE
Tecnica Camelback e Uncino di Ross: Le Differenze

2% = 2,5€

3% = 3,75 €

4% = 5€

5% = 6,25€

La percentuale compresa tra il 2% e il 5% del nostro capitale è chiamata Percentuale di Rischio e dipende molto dalla strategia di trading che stiamo utilizzando.

Personalmente utilizzo una percentuale di Rischio compresa tra il 4 e il 5 % nelle strategie di tipo Trend Following e percentuali più basse quando faccio trading nei mercati in congestione. Faccio questa scelta perchè le probabilità di successo sono statisticamente più alte quando facciamo trading secondo Trend piuttosto che lateralmente.

Ad esempio quando un mercato entra in forte Trend, sono solito applicare la strategia Camelback di Joe Ross e quindi utilizzo il massimo rischio consentitomi dal mio Money Management: il 5%.

Se invece mi trovo in un mercato che si muove lateralmente e decido ad esempio di fare trading con le Gimmee Bar, allora adotto una percentuale di rischio compresa tra il 2 e 3%.

Il rapporto Rischio/Rendimento

Abbiamo capito cosa intendiamo per percentuale di rischio, adesso vediamo cosa è il rapporto rischio/rendimento e quale regola seguire per scegliere se entrare o meno in un Trade.

Non dovremmo infatti mai accettare di entrare a mercato quando le probabilità di terminare in profitto sono più basse di una potenziale perdita.

Questa è la regola madre del Money Management; ricordo nuovamente che il trading online NON è un gioco d’azzardo come tanti pensano ma un’attività legata allo studio delle probabilità e dei grafici.

Quando facciamo Trading dobbiamo decidere di aprire una posizione solamente dopo aver studiato il mercato grazie agli strumenti di analisi tecnica e fondamentale che abbiamo a disposizione e non dobbiamo mai accettare un Trade che abbia un basso rapporto Rischio/Rendimento.

LEGGI PURE
Come Usare Metatrader per le Opzioni Binarie

Il Giusto Rapporto Rischio/Rendimento

Detto questo allora qual’è il giusto Rapporto Rischio/Rendimento?

Prima di aprire qualsiasi posizione e dopo aver determinato la percentuale di Rischio, dobbiamo assicurarci che il nostro trade abbia un rapporto Rischio/Rendimento di almeno 1:3 cioè per ogni euro investito dobbiamo avere la possibilità di guadagnarne almeno 3.

Se non vi è questa opportunità allora è meglio lasciare perdere il trade e aspettare la prossima occasione di entrata.

In conclusione, il Money Management deve essere considerato come la giusta quantità di capitale da investire in ogni singolo trade tenendo in considerazione i due fattori di rischio che abbiamo precedentemente spiegato.

L’ultimo elemento che non deve mancare ad un buon trader è la disciplina; quando abbiamo trovato la giusta strategia di trading e impostato il nostro Money Management, niente deve distoglierci dal seguire le nostre regole.

Ricorda sempre quali sono i 5 elementi che ci fanno perdere nel trading online leggendo questo articolo e lavora sempre per migliorare te stesso.

Adesso prova ad utilizzare un buon money management aprendo un conto di prova sul Broker Markets e dopo aver scelto la giusta strategia di trading prova ad operare seguendo rigidamente i consigli che ti ho appena dato. Ti assicuro che in breve tempo vedrai i primi risultati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO