spread forex

Lo spread è la differenza tra il prezzo BUY e SELL (comprare e vendere) o BID e ASK, o anche DENARO e LETTERA secondo la vecchia notazione bursile italiana. In altre parole è la differenza tra il prezzo al quale possiamo vendere e il prezzo al quale possiamo comprare un determinato cross o coppia di valute.

Nel forex ci sono sempre due quotazioni, una chiamata BUY e un’altra chiamata SELL. Queste quotazioni o prezzi vengono fissati dall’intermediario che usiamo per accedere al mercato, in questo caso il gestore della piattaforma di trading.

L’intermediario fissa di solito uno spread di 2 o 3 pips, cioè una differenza di 2 o 3 punti in percentuale tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita. Questa differenza è chiamata spread e corrisponde al guadagno dell’intermediario sulle nostre operazioni.

Grazie allo spread, quasi tutti i market-maker riescono ad offrire accesso al mercato senza ulteriori commissioni.

Un esempio di quotazione ‘normale’ è 1.2015/1.2018, con uno spread di 3 pips. In generale, gli spread più piccoli sono migliori per gli investitori forex già che richiedono un movimento più piccolo nel tasso di cambio per trarre profitto dal trade.

LEGGI PURE
Copia i Migliori Trader di Etoro

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO