Come scegliere lo Stop Loss ed il Take Profit

grafico stop loss take profit

Nel forex trading risulta utile scegliere i livelli di stop loss e di take profit prima ancora di aprire delle posizioni, sopratutto quando si decide di staccarsi dai grafici e iniziare col trading.

Per poter decidere i livelli di stop loss e di take profit bisogna prima di tutto analizzare i grafici e stabilire quale sia il livello di prezzo che può effettivamente essere raggiunto e quale sia invece il livello migliore ove la possibilità che il movimento da noi previsto si riduca a zero.

Questi due valori, estremamente importanti, vanno impostati prima di entrare a mercato, quindi, bisogna procedere al calcolo tenendo conto che, una volta impostati,  questi valori non devono (ma eventualmente possono) essere modificati.

Come impostare lo stop loss ed il take profit

Lo stop loss si imposta per evitare di perdere eccessivo denaro, questo deve essere calcolato in funzione del segnale di entrata a mercato, facciamo un semplice esempio per comprendere meglio come agire.

grafico stop loss take profit

Dallo screenshot del grafico allegato a questo articolo si può vedere benissimo che il prezzo ha di recente superato una resistenza. Quando ciò accade solitamente la tendenza continua sino al prossimo target rappresentato a sua volta da una resistenza.

A questo punto si procede come segue:

  • Si imposta il livello di stop loss poco sotto la precedente resistenza, che ora è diventato un supporto
  • Si imposta il take profit sul livello corrispondente alla resistenza successiva

In questo modo se il prezzo va nella direzione più probabile, che è quella rialzista, allora molto probabilmente arriverà a toccare la resistenza.

LEGGI PURE
Il trend dei prezzi

Altrimenti, nel caso in cui il prezzo inverta la propria rotta, l’investimento si chiuderà in automatico causando solo una piccola perdita al trader.

Rapporto tra stop loss e take profit

Una cosa molto importante che alcuni trader dimenticano spesso è il rapporto tra stop loss e take profit. Questo rapporto non deve essere mai 1:1. Ciò significa che per poter investire in modo razionale e conveniente bisogna assumersi un rischio che deve essere almeno 5 o 3 volte minore del possibile profitto. Se il rapporto fosse di 1:1 non ci sarebbe alcuna convenienza a seguire il movimento di prezzo e sarebbe più opportuno cercare altri segnali di trading in altri asset.

Rispondi